in strada / parte seconda

ovvero in ritorno verso casa..

alla prima parte

Ciao a tutti,

eccoci qui a continuare la camminata, iniziata nel post precedente, che prosegue verso casa. L’altra volta ci siamo lasciati alle spalle i colori della sera e i colori degli scatti. Se vi ricordate l’ultima immagine era il portone con la luce, e non a caso. L’ho scelta come tale perché  con la sua “gemella” qui sotto segna il passaggio al bianco e nero.

gli scatti col filtro rosso

Il filtro rosso ormai è mio fedele compagno negli scatti monocromatici. Lo so, in molti storceranno il naso perché forse non serve, ma che volete farci io ancora sono convinto che qualcosa di analogico possa metterci del suo. E poi a me piace e fa tanto vintage :)

lungo la tangenziale

Il ritorno segue una via differente, lungo la strada a più alto scorrimento che ho vicino casa. Un po’ di traffico nel pomeriggio prima di cena non manca.

Ma ancora è presto per mangiare, e lo si nota dalla poca affluenza al fast food locale.

Lungo strada comunque se uno proprio avesse fame può sempre trovare il supermercato..

Casa si avvicina sempre più. La sera fa sentire il suo freddo abbraccio, e il “traffico” continua a farla da padrone.

Ma in fondo non siamo in una grande città e anche se di macchine ne girano molte, non ci si può certo lamentare. Le luci della sera e i fari riescono comunque sempre ad affascinarti. Se poi hai un piccolo assistente, è facile vederne l’effetto ;)

L’ultima via da percorrere, in discesa, ci fa incontrare un vicino a quattro zampe di un bel colore rosso (fidatevi ;) ) che se ne sta tutto sulle sue.

Finisce qui, con il rientro al portone di casa il giro pre e post tramonto di questa bella giornata di novembre.

Una camminata durata più di un’ora, a cavallo del momento forse più bello della giornata, si conclude. L’acquisizione e la lavorazione degli scatti è l’ultimo passo. Anche se ormai con le fotocamere digitali si può già avere una preview degli scatti, la voglia di metterci mano e dargli quel tocco di personalità è tanta.

la post produzione

Si scaricano i raw sul computer e si lavorano su CaptureOne; applicherò gli stili pellicola che ormai mi accompagnano da un bel po’.
Parto sempre impostando le curve, regolando luci e ombre, contrasto e saturazione. Poi si scelgono i preset che dovranno dividersi il compito di rappresentare gli scatti a colori e non. Come anticipato per gli scatti a colori avevo già fatto qualche test e mi era piaciuta una simulazione pellicola kodak gold. In particolare mi piaceva come rendeva i gialli, e visto l’autunno l’ho trovata adatta. Per gli scatti in bianco e nero invece ho ormai da tempo un preset Ilford che utilizzo molto spesso e che mi piace davvero tanto.

Oltre questo, beh non c’è altro: no photoshop, no ritocco, niente pennello clone ecc. In fondo sono partiti come scatti “street” per raccontare senza “snaturare” il momento. Ho voluto mantenere questa linea tipo “sooc” (straight out of camera/diretto da macchinetta) proprio per rimanere il più possibile vicino all’emozione del momento.

A questo punto non mi resta che salutarvi e darvi appuntamento ai prossimi post. Si avvicina il natale e presto anche nel blog se ne parlerà.

Buona serata a tutti e alla prossima.

Lorenzo

*

*


E' sempre un piacere ricevere mail ed entrare in contatto.
Se hai bisogno di info, vuoi avere maggiori dettagli o anche solo per fare una chiacchierata ed avere un'idea di chi c'è dietro la macchinetta, non esitare ad utilizzare il form, il QR o il tuo social network preferito.

Copyrighted Image