Alba d’inverno

Ciao a tutti,

sebbene sia dicembre e ci si aspetti un tempo molto meno clemente, questi primi giorni sono stati veramente belli. L’occasione quindi si è fatta ghiotta per andare a scattare all’alba.

Non piove, il cielo è sereno e la temperatura è bassa. Sono tutte ottime condizioni per sperare di catturare il sole che sorge. Sveglia alle 5.45: fosse stata estate sarei già dovuto essere in giro. Fortunatamente l’inverno ha questo vantaggio. Così fatta colazione presi armi e bagagli si esce per andare verso il luogo più adatto a vedere il sole che si alza.

verso est

La direzione giusta per vedere un’alba è senza dubbio est, e da dove sono io significa andare verso Lanuvio. Così, sempre in compagnia del piccolo aiutante, ci dirigiamo verso la cittadina a poca distanza. C’è un parcheggio, dove fanno mercato, che affaccia su un’ampia vallata che fortuna vuole guardi proprio a levante. Così dopo pochi minuti di macchina ci fermiamo e scendiamo per scattare. Siamo arrivati prima, oggi il sole sorge alle 7.32. Ci vuole ancora una mezz’ora buona. E’ il tempo necessario per fare qualche prova e godersi il panorama che pian piano si anima.

Il cielo è terso e l’aria fredda, siamo in inverno e si sente. Ma è proprio questo connubio a creare un mix ottimo per aspettare che l’astro nascente si faccia vedere.

E mentre il tempo scorre l’aria si riempie di luce. In lontananza una collina fa capolino tra la nebbia del mattino, sembra un’isola nel mare.

Domina una distesa di erba e case che ancora dormono in attesa del canto del gallo.

lr_dsf0610

E se si dice che il mattino ha l’oro in bocca, non sarà perché i colori c’entrano qualcosa?

E la fortuna di affacciarsi ad est è proprio quella di poter vedere il sole spuntare da dietro le curve linee dei monti. Ormai ci siamo, l’orologio segna le 7.30, i secondi passano rapidi e il sole è più rapido anche di loro.

le luci dell’alba

L’alba è ormai un evento scontato per tutti, ma ha sempre il suo fascino. E forse nel tempo ci siamo persi un po’ della magia di aspettare le prime luci. Così per non togliere nulla al momento vi lascio alle immagini.

Ed è così veloce che non si fa in tempo a girarsi per cambiare inquadratura che già te ritrovi il sole sopra le cime.

E alla fine una vista d’insieme della “valle” su cui la nostra stella posa i suoi raggi è “diciamo” d’obbligo.

L’alba è passata, la luce riempie il cielo, colora campi case e strade: possiamo salutare la nostra stella dorata. La ringhiera che delimitava il nostro punto di vista si trasforma in una porta su un paesaggio quasi favolistico.

lr_dsf0628

Finisce qui, con l’astro che fa capolino dietro il ferro saldato a formare geometrie rigide, il racconto di quest’alba d’inverno vissuta tra le foto e lo stupore del piccolo assistente.

lr_dsf0635

Vi ringrazio per avermi seguito in questo racconto fino alla fine, spero vi siano piaciute le immagini e la narrazione :)

Se avete curiosità tecniche e non contattatemi senza esitazione. Non dimenticate di condividere se vi è piaciuto!!

Via auguro una buona giornata e a presto!

 

Lorenzo

*

*


E' sempre un piacere ricevere mail ed entrare in contatto.
Se hai bisogno di info, vuoi avere maggiori dettagli o anche solo per fare una chiacchierata ed avere un'idea di chi c'è dietro la macchinetta, non esitare ad utilizzare il form, il QR o il tuo social network preferito.

Copyrighted Image